La Sicilia non si descrive, ma si respira. Poi forse si riesce a scomporre l’odore magico in tutti gli aromi che lo compongono.

Entrerete in un mondo magico dove si incontrano i miti greci, le leggende di re normanni, le liriche dei trovatori, i canti di una terra sconvolta e degli esseri umani che vi vivono.
L’isola è il condensato di tutte le culture che si sono unite qui e hanno prodotto una magnifica raffinatezza, radicata in un fondo di brutale semplicità e di franca generosità.

“In Sicilia incontrerete sguardi a perdita d’occhio… Essa è negli sguardi.”

La grande isola del Mediterraneo attirò i Normanni a tal punto che abbandonarono tutto per trasferirvisi. Cagliostro venne anche a cercarvi la pietra filosofale.
Wagner vi compose il suo Parsifal. Goethe, nell’aprile del 1787, annotò nel suo diario: “davanti a me si era aperto il giardino del mondo”.
Un’isola votata per natura alla cifra tre. Una gamba fila verso ovest per la Val di Mazara, un’altra verso nord per la Valle Demone e la terza verso sud per la Valle di Noto. Tre i suoi popoli originari: I Sicani, I Siculi e gli Elymi. Tre i suoi fiumi più importanti: il Belice, il Simeto e il Salso. Tre le sue sporgenze a mare: Messina, Marsala e Capo Passero. Non si sa mai cosa vi attende alle curve di questo stupendo paese.
Tutti gli Hotel Club, i Villaggi Turistici i tour e le escursioni Cuori Giovani propone per le vostre vacanze tra arte, cultura, mare, sole e spiagge.